Stampa le tue foto online e crea prodotti fotografici unici

Stampa foto: quale formato scegliere?

Di Eleonora in Foto Regali e Stampa Foto
Stampa Foto - Quale formato scegliere

Quante foto scatti ogni giorno? Il compleanno del tuo bimbo, la gita fuoriporta, la serata con gli amici, gli scatti romantici con la tua dolce metà. Una marea di foto da stampare, che sarebbe proprio un peccato lasciare nella memoria della fotocamera, del pc o del tuo smartphone, rischiando di perderle per sempre. Il problema è che quando poi decidi che è arrivato il momento di stamparle, non sai mai quale formato di stampa scegliere!

In questo articolo ti aiuterò a scegliere tra i formati di stampa più comuni e capiremo assieme qual è quello più adatto alle tue foto.
Il formato varia in base alle proporzioni fra larghezza e altezza delle foto che vuoi stampare (in inglese chiamato Aspect Ratio). Le dimensioni dei file differiscono infatti a seconda che le immagini siano state scattate da una macchina fotografica reflex, da una digitale compatta o da uno smartphone.
Se poi queste foto sono state modificate magari tramite qualche app sul tuo smartphone, tagliandole e ritoccandole, le proporzioni del file saranno ancora diverse.
In definitiva quale formato scegliere?

 

I formati di stampa più utilizzati

Per decidere partiamo da un brevissimo excursus sui diversi formati di stampa foto. Storicamente i formati di stampa fotografica erano indicati in pollici: ad esempio quello che è oggi il formato 10×15 non è esattamente 10×15 cm ma 4×6 pollici (1 pollice = 2,54 cm). Questi formati espressi in pollici sono poi stati riportati e adattati alle varie misure nazionali e sono oggi comunemente espressi in centimetri con arrotondamento prima del decimale.

Formati di stampa classici: 10×15, 12×18, 13×19

I formati standard erano stati sviluppati per le pellicole delle macchine fotografiche e reflex tradizionali e prevedevano un rapporto di 3:2 tra altezza e larghezza della fotografia.
Questi formati sono ancora quelli più utilizzati per la stampa in quanto permettono di ottenere foto tutte delle stesse dimensioni.

I formati digitali: dal 4:3 al formato quadrato

Con l’avvento delle macchine fotografiche digitali, a partire dagli anni ‘80, e successivamente di smartphone e tablet, anche i formati di stampa sono stati totalmente rivoluzionati rendendo possibile la realizzazione di foto dalle dimensioni completamente diverse dai classici standard. Oggi si parte dal formato 4:3 delle compatte digitali e della maggior parte degli smartphone, al 16:9, più allungato, di altri smartphone, all’ attualmente apprezzatissimo formato quadrato 1:1, reso celebre da Instagram e oggi largamente utilizzato.

 

Sì va bene, e ora quale formato scelgo?

A questo punto, dopo questa breve spiegazione sui diversi formati di stampa, dovresti aver bene o male individuato a quale delle 2 categorie di formati appartengono le tue foto: formati 3:2 tradizionali o tutti gli altri formati digitali.
Il mio consiglio, per scegliere, è quello di partire dall’uso che vuoi fare e da cosa ti aspetti dalle tue foto.
Già nella nostra pagina di stampa foto puoi trovare i vari formati e un breve approfondimento sulle loro differenze, ma vediamole in breve.

 

Formati di stampa a dimensioni fisse: 10×15, 12×18, 13×19

Se hai intenzione di inserire le tue stampe in un album fotografico, o se comunque preferisci che le tue stampe abbiano tutte le stesse dimensioni standard, l’ideale è scegliere i formati 10×15, 12×18 o 13×19.
In questo caso, se i file caricati per la stampa, non rispettano esattamente le proporzioni del formato scelto, queste verranno parzialmente tagliate.

 

Ma non ti preoccupare: ordinando su Rikorda.it o dalla nostra app Rikorda Fast Print avrai la possibilità di andare a modificare la selezione per accertarti di non tagliare particolari importanti.
In questo video tutorial potrai vedere velocemente come fare:

 

I formati a larghezza variabile

Se non vuoi perdere neanche il minimo particolare dei tuoi scatti o se ad esempio vuoi stampare le tue foto Instagram in modo che rimangano quadrate anche in fase di stampa, ti consiglio invece di scegliere i nostri formati a larghezza variabile 10x, 12x o 13x.
In questo modo il lato corto delle tue foto avrà la dimensione scelta (10 cm, 12 cm o 13 cm) mentre il lato lungo sarà stampato secondo le proporzioni reali del file.

L’unico limite che puoi avere con questo tipo di formato è la larghezza massima, che non può superare i 20 cm (se dovesse succedere il sistema te lo indicherà esattamente come spiegato sopra per i formati a dimensioni fisse); diversamente le foto verranno stampate nella loro interezza senza tagliare alcun particolare.

 

Formati a dimensioni fisseFormati a larghezza variabile
Formati disponibili10 x 15

12 x 18

13 x 19

10 x

12 x

13 x

Dimensioni reali carta fotografica

in mm

10 x 15 → 102 x 153

12 x 18 → 121 x 181,5

13 x 19 → 127 x 190,50

10 x → 102 x variabile

12 x → 121 x variabile

13 x → 127 x variabile

Tipo di cartaFotografica Lucida o OpacaFotografica Lucida o Opaca
Prole tue foto avranno tutte le stesse dimensioni e saranno perfette per album e cornicile tue foto saranno stampate nella loro interezza (fino ad un massimo di 20 cm di larghezza)
Controse le proporzioni del file non rispettano il formato 3:2 una parte della foto potrebbe essere tagliata (ma potrai impostare tu la selezione)se le tue foto hanno un mix di proporzioni diverse, le stampe ricevute avranno dimensioni diverse una dall’altra

Ora non ti resta che metterti all’opera!
Qui puoi trovare tutti i formati di stampa fotografica di cui ti ho parlato: www.rikorda.it/foto-0.html
Seleziona quello che preferisci e manda in stampa le tue foto più belle!